• Onicodistrofia e onicomicosi: ne sai abbastanza?

    Onicodistrofia e onicomicosi: ne sai abbastanza?
    Unghie matrimonio: idee per la sposa d'estate #Unghie #matrimonio: idee per la sposa d'estate
    Photo credit: Pinterest

     

     
     
    Siamo nel vivo della stagione estiva, mai come in questo momento sentiamo il bisogno di avere unghie perfettamente curate e soprattutto in perfetto stato di salute.
    L’aspetto delle unghie va oltre l’estetica, il colore dello smalto o la nail art più in voga.
    Spesso tendiamo a sottovalutare i piccoli campanelli d’allarme che ci inviano le nostre unghie e a non affrontare la problematica con i trattamenti corretti.
    Colpa della scarsa informazione o del poco interesse che (a malincuore) abbiamo verso la prevenzione?
    Niente paura. Oggi parleremo di unghie a 360 gradi, della loro salute e di possibili disturbi che possono attaccare la lamina ungueale.
    Avete mai sentito parlare di onicodistrofia e onicomicosi?
    L’onicodistrofia è una alterazione dell’unghia, prevalentemente di natura traumatica, che si manifesta con la comparsa di distrofie ovvero malformazioni che riguardano l’aspetto dell’unghia, come il colore della superficie (da bianco/rosato in caso di unghia sana, a giallo e grigio opaco), il suo aspetto (ondulato e frastagliato) e lo spessore dell’unghia.
    Il trauma rende l’unghia più fragile, predisponendola alla rottura e allo sfaldamento.
    Possono esserne colpite le unghie di mani e piedi (prevalentemente alluce e pollice) e al fine di prevenire questa problematica è necessario evitare traumi, indossare calzature non eccessivamente strette e mantenere una corretta igiene.
    Di diversa eziologia, invece, l’onicomicosi. A causarla sono dei microrganismi patogeni noti come miceti (funghi, muffe e lieviti) che infettato l’unghia, prevalentemente quelle dei piedi che presentano una maggiore umidità, condizione che predispone alla proliferazione dei miceti.
    Le unghie affette da onicomicosi mostrano delle alterazioni per quanto riguarda il colore (macchie, colore opaco, colore giallo, verde o marrone), tendono, inoltre, a sfaldarsi e a rompersi più facilmente.
    L’onicomicosi dell’unghia può essere favorita da alcune condizioni patologiche come il diabete, l’età avanzata, l’iperidrosi e malattie vascolari periferiche.
    Anche in questo caso è consigliabile non indossare calzature strette e antitraspiranti e calzini di tessuto sintetico che possono favorire la sudorazione e dunque, la proliferazione fungina.
    Che ne dite? Le vostre abitudini sono corrette per preservare la salute delle unghie?
    Ditemi la vostra.
    Un bacio,

     

    Anna



    Follow:
    Anna Colucci

    Find me on: Web

    2 Comments

    1. 7 agosto 2018 / 16:34

      Oh letto l'articolo mi è piaciuto tanto!ascolterò i tuoi consigli un bacio :-) :-) :-)

    2. 7 agosto 2018 / 16:43

      Non si è mai abbastanza preparati riguardo l argomento unghie! Il tuo articolo è molto interessante! Grazie mille x i tuoi consigli un bacione