• Virtù e controindicazioni dello ZENZERO

     

    Pensavate che le tendenze fossero solo roba da modaioli? Vi sbagliavate.

    Se c’è una tendenza negli ultimi anni che accomuna un pò tutte noi è proprio quella di consumare nei modi più disparati lo zenzero. C’erano una volta i biscottini gustosi con zenzero e cannella, oggi attorno a questa spezia che affonda le sue origini in Cina, si è creato un vero mito.
    Lo zenzero è impiegato praticamente in tutto il mondo, dall’Europa al Congo e in ciascuna parte del mondo vengono sfruttate in maniera diversa le sue proprietà.
    E’ possibile utilizzarlo in cucina grazie al suo sapore piccante e fresco dovuto alla presenza del gingerolo, o per la preparazione di rimedi naturali come decotti, infusi e tisane.
    Nei mesi invernali lo zenzero è largamente utilizzato grazie alle sue proprietà.

    Vediamo quali sono:

     

    • ANTINFIAMMATORIO NATURALE: particolarmente indicato per i dolori di natura artrosica, muscolare e gli stati infiammatori della gola,
    • DIGESTIVO/ PROTETTORE DELL’APPARATO DIGERENTE: favorisce la digestione e la pesantezza addominale, basta masticare un pezzo di zenzero crudo. Utile nell’infezione da Helicobacter Pylori, ulcere e gastriti;
    • ANTIEMETICO: utile per combattere la nausea nelle cinetosi (mal d’auto, mal di mare…);
    • EMICRANIA: è un antidolorifico naturale particolarmente utile nel trattamento dell’emicrania;
    • ALITOSI: combatte l’alito cattivo grazie alle sue proprietà stimolanti e rinfrescanti;
    • DIABETE E COLESTEROLO: utile nella regolazione dei livelli di glucosio e colesterolo nel sangue;
    • ANTITUMORALE: efficace nella prevenzione del tumore al colon retto, svolge un ruolo importante in caso di tumore alle ovaie e alla prostata;
    • ANTINFLUENZALE: impiegato nella prevenzione del raffreddore e dell’influenza, mal di gola, tosse e catarro;
    • ANTIOSSIDANTE: azione antiage, protegge dall’invecchiamento;
    • DOLORI MESTRUALI: utile nell’alleviare i dolori mestruali grazie al magnesio in esso contenuto;
    • ANTICOAGULANTE: alleato del cuore e della circolazione sanguigna;
    • ACCELERA IL METABOLISMO: utile per combattere i chili di troppo.
    A tutti questi benefici, naturalmente, si affiancano alcune controindicazioni e precauzioni per l’uso da tenere in considerazione.
    Il primo riguarda l’assunzione contemporanea di zenzero e farmaci antinfiammatori non steroidei, i cosiddetti FANS (ibuprofene, ketoprofene, acido acetilsalicilico) e i farmaci anticoagulanti.
    In questo caso è opportuno consultare il medico. E’ preferibile non assumerlo in gravidanza.
    Le principali controindicazioni fanno riferimento prevalentemente alla quantità di zenzero assunto.
    Le quantità devono essere modiche o potrebbero presentarsi reazioni allergiche, disturbi intestinali, flatulenza, aritmie e alterazioni nella pressione arteriosa.

    Numerosi studi sono ancora in atto per meglio verificarne i suoi rischi e benefici.

    Voi utilizzate lo zenzero? Cosa ne pensate?
    Ditemi la vostra.

    Un bacio,
    Anna

    Foto tratta da Dilei.it

    Follow:
    Anna Colucci

    Find me on: Web

    4 Comments

    1. 14 Gen 2017 / 19:10

      Lo uso spesso in cucina e anche io lo trovo utile per il raffreddore. Un bacio ♡

    2. 15 Gen 2017 / 22:38

      Tesoro adoro lo zenzero è un ottimo antinfiammatorio, poi lo uso anche x condire l insalata.un bacione tesoro.