• I migliori capi in cashmere per un inverno caldo e chic

    Spesso durante la stagione fredda commettiamo un errore fatale: ci copriamo in modo eccessivo, quando invece basterebbe scegliere i tessuti giusti, per ottenere quel calore necessario a scaldarci. In questo modo ci proteggiamo efficacemente dalle rigide temperature esterne e al tempo stesso miglioriamo il nostro look, evitando il classico “effetto mongolfiera” dovuto a troppi capi indossati insieme. Fra i migliori tessuti in circolazione, per ottenere questo duplice obiettivo, c’è il cashmere: un esempio di pregio, comodissimo e soprattutto caldo.

     

    I capi in cashmere da avere nel proprio armadio

     

    Il cashmere è un materiale pregiato dalle innumerevoli qualità. In primo luogo è uno dei tessuti in assoluto più delicati sulla pelle, quindi ideale per evitare le irritazioni, ma è anche morbidissimo e leggero. A dispetto della sua leggerezza, il cashmere si dimostra eccellente pure sotto altri punti di vista. Innanzitutto è un materiale molto traspirante, ma è anche dotato di eccezionali capacità di termoregolazione: in sintesi, mantiene al caldo, ma al tempo stesso non si corre il rischio di sudare. Quali sono i capi must have di cashmere immancabili nel nostro guardaroba? Troviamo ad esempio i cappelli, le sciarpe, i pullover, i dolcevita, le canottiere e i top: tutti articoli d’abbigliamento essenziali in inverno per stare comodi e al caldo senza rinunciare allo stile. Non tutti capiscono però l’importanza di indossare della maglieria intima realizzata con questo materiale, che è invece ottimo per stare caldi con qualsiasi temperatura esterna. Sono, ad esempio, tutte da scoprire le novità di intimo Cotonella online, che includono canottiere, top, body, t-shirt girocollo e lupetti in cashmere confortevoli e di qualità. Rivolgersi ai marchi noti, infatti, conviene anche per avere una fondamentale certezza: comprare dei capi realizzati in cashmere originale e di pregio.

     

    Come prendersi cura dei capi in cashmere

     

    Una volta riempito il nostro armadio con capi di questo tessuto, dobbiamo assolutamente essere consapevoli che il cashmere autentico è prezioso e molto delicato, quindi richiede delle attenzioni particolari per evitare di rovinarlo. Il primo suggerimento è di non utilizzare mai un prodotto ammorbidente, perché spesso risulta troppo aggressivo e finisce inevitabilmente per sfilacciare il tessuto. Sembrerà strano, ma il balsamo per i capelli può diventare un’ottima opzione per il lavaggio di questo materiale: un vero e proprio rimedio della nonna da provare per credere! Quali sono gli altri consigli utili per trattare il cashmere? Il capo non va mai strizzato e non va tenuto nella bacinella per più di 5 minuti, nel caso venga lavato a mano. In alternativa puoi usare la lavatrice, ma senza alzare troppo le temperature (massimo 30 gradi) e soprattutto senza utilizzare la centrifuga. Come asciugare al meglio questi vestiti? Mai sotto la luce diretta del sole, né appendendoli. È meglio stenderli su un piano orizzontale, per evitare che possano poi deformarsi. Infine, non è consigliabile l’uso dell’asciugatrice.

    Che ne dite dei miei consigli?

    Spero possano tornarvi utili.

     

    Un bacio,

    Anna

    Follow:
    Anna Colucci
    Anna Colucci

    Find me on: Web